Fibromialgia-e-PEA-asfibromialgia

Fibromialgia, PEA e primi obbiettivi da perseguire

La Palmitoiletanolamide (PEA) è un acido grasso con proprietà ANTINFIAMMATORIE e ANTIDOLORIFICHE che desta sempre più interesse in particolare nell’ambito della cura delle malattie croniche.
Il meccanismo d’azione fu scoperto da Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la Medicina e la ricerca ha continuato a metterne in evidenza i suoi possibili utilizzi.
La PEA contribuisce a regolare il funzionamento delle cellule di sostegno (mastociti e microglia) delle principali cellule del Sistema Nervoso (neuroni) ed ha dimostrate proprietà antidolorifiche particolarmente utili in caso di Fibromialgia, caratterizzata da disfunzione del Sistema Nervoso Centrale. Questa molecola non si lega ai recettori del Sistema endocannabinoide, quindi non è psicoattiva (non “sballa”), tuttavia può ottimizzarne l’efficienza.

La PEA modula anche la funzionalità dei neurotrasmettitori glutammato e serotonina, coinvolti nel dolore che caratterizza la Sindrome fibromialgica.

In definitiva la PEA, IN INTEGRAZIONE AD ALTRI TRATTAMENTI, può risultare utile per numerose condizioni patologiche tra cui:

– Fibromialgia e dolore neuropatico
– Depressione
– Dolore pelvico
– Cistite interstiziale

Insieme al Beta-cariofillene e all’Acido alfa-lipoico, la PEA è uno degli integratori che tengo di più in considerazione quando il sintomo primario della persona fibromialgica che prendo in carico è il dolore.

I miei primi obbiettivi, nella gestione della Sindrome fibromialgica sono:

1) far comprendere alla persona che ne soffre che la pillola magica non esiste ma che attraverso un PERCORSO multidisciplinare e integrato SI PUÒ STARE MEGLIO.
2) iniziare a migliorare la QUALITÀ DI VITA nei primi 30 giorni di cura per rifare prendere fiducia a persone che spesso soffrono di dolore cronico da anni e sono scoraggiate.

Dr. Michele Gardarelli
Medico Chirurgo, Medicina Integrata
Associazione Scientifica Fibromialgia
Comitato scientifico CFU-Italia odv (Comitato Fibromialgici Uniti)
Referente Terapie Integrate A.N.D.O.S. odv (Assoc. Naz. Donne Operate al Seno) di Ancona