avocado-fibromialgia
Home » BLOG » L’avocado, un piccolo aiuto per la fibromialgia

L’avocado, un piccolo aiuto per la fibromialgia

Questo frutto, originario del Messico, ma oggi prodotto in varie parti del mondo compresa l’Italia, è un vero e proprio concentrato di nutrienti utili per la nostra salute.

Troviamo infatti moltissimi antiossidanti, necessari per combattere i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare e di molte malattie, compresa la sindrome fibromialgica.
Ci sono poi tantissimi oli buoni, antinfiammatori, utilissimi per alleviare il dolore, uno dei principali problemi di questa patologia, e dare sollievo.

Enormi sono i quantitativi di alcune vitamine e sali minerali, micronutrienti generalmente deficitari nei pazienti con fibromialgia.

Ricordiamo che gli antiossidanti e le vitamine liposolubili contenuti negli alimenti vengono assorbiti meglio e in maggior quantità se veicolati da una fonte di grasso: nell’avocado troviamo tutto quello che serve!

Ma possiamo anche abbinare questo frutto con verdure e altre tipologie di frutti in modo che ci sia un miglior assorbimento di tutte le suddette molecole.
Infine, ma non perché meno importante, in 100 grammi di avocado troviamo 7 grammi di fibre, circa il 30% dell’assunzione giornaliera raccomandata.

Le fibre sono fondamentali per un corretto transito intestinale e per il mantenimento di un buon microbiota intestinale, spesso in disbiosi nei fibromialgici, per la maggior parte sofferenti di coliti di vario tipo.
Le fibre sono necessarie anche per ridurre i livelli di colesterolo e di zuccheri nel circolo sanguigno e quindi per ridurre l’incidenza di malattie metaboliche e sovrappeso, anche questi aspetti che spesso troviamo associati alla fibromialgia.

Tutte le proprietà finora elencate fanno sì che questo frutto sia annoverato anche tra gli alimenti con proprietà antitumorali.
Va sottolineata la versatilità in cucina di questo frutto, che può essere consumato a colazione, durante gli spuntini e nei pasti principali, da solo condito con succo di limone, in un frullato, in un’insalata, ma anche come salsa da abbinare a carne o pesce…e può essere inserito in qualsiasi tipo di dieta!

Bibliografia:
“Hass Avocado Composition and Potential Health Effects”
M. L. Dreher and A. J. Davenport; Critical Reviews in Food Science and Nutrition, 2013.
“The Odyssey of Bioactive Compounds in Avocado (Persea americana) and Their Health Benefits”; Deep Jyoti Bhuyan et al.; Antioxidants 2019.

Team Nutrizione Associazione Scientifica Fibromialgia
Dott.ssa Edy Virgili
Dott.ssa Laura Calza
Dott.ssa Federica Calcagnoli