crema-idratante-solida-associazione-scientifica-fibromialgia
Home » BLOG » Crema idratante solida

Crema idratante solida

L’idratazione, particolarmente nel soggetto con fibromialgia, ricopre un ruolo fondamentale; infatti, esso tende a perdere l’equilibrio idro-salino.

L’arrivo della stagione calda stimola la sudorazione con conseguente perdita di liquidi e sali minerali.
Queste carenze possono aumentare il senso di stanchezza, di affaticamento e anche la percezione del dolore.
Inoltre, la penuria di acqua e sali minerali determina una maggiore rigidità delle cartilagini, quindi delle articolazioni, inducendo l’incremento delle difficoltà motorie.

Un altro elemento negativo causato dalla disidratazione è rappresentato dalla secchezza oculare, delle mucose e della cute.
Potrebbe sembrare di poca importanza, ma in realtà non è così perché tutto ciò si traduce in ulteriori difficoltà per il fibromialgico, soprattutto in relazione alla cura della persona, alla sua vita sessuale e alle relazioni sociali.

In aggiunta, la disidratazione “assottiglia” la cute rendendola più fragile e soggetta a traumi (più o meno profondi) e anche più sensibile alla percezione antalgica.

Per ovviare a questi inconvenienti, si consiglia di bere almeno 1,5/2 litri d’acqua durante la giornata e di provvedere a ripristinare il film lacrimale, negli occhi, e quello idrolipidico della pelle.

 

A proposito di questo ultimo aspetto, vi suggeriamo la ricetta di una crema idratante solida da fare in casa con ingredienti facilmente reperibili:

olio d’oliva che, grazie all’acido oleico e alla vitamina E di cui è ricco, è emolliente, antiossidante e stimolante la rigenerazione cellulare;

burro di karité, con le sue molecole insaponificabili, è emolliente ed elasticizzante e protegge la cute dagli agenti atmosferici (freddo, vento, sole, ecc.).
Ha anche un buon potere cicatrizzante rispetto a piccole escoriazioni e migliora il microcircolo riossigenando i tessuti;

cera d’api, lenitiva, cicatrizzante, emolliente per il suo contenuto in vitamina A.
Combatte le irritazioni cutanee, il prurito e le dermatiti.
In aggiunta, mostra una blanda azione antibatterica.

Sciogliere a bagnomaria 30 grammi di burro di karité e 30 grammi di cera d’api.
Aggiungere, quindi, 60 grammi di olio d’oliva, mescolare bene e lasciare intiepidire il composto.
A questo punto, è possibile aggiungere 10-12 gocce di olio essenziale di Ylang Ylang (oppure di un altro olio essenziale).
Colare il composto in stampini e aspettare il completo raffreddamento.

La crema è pronta!

Team Nutrizione Associazione Scientifica Fibromialgia
Dott.ssa Edy Virgili
Dott.ssa Laura Calza
Dott.ssa Federica Calcagnoli